Viaggiare è come sognare

Viaggiare è come sognare: la differenza è che non tutti, al risveglio, ricordano qualcosa, mentre ognuno conserva calda la memoria della meta da cui è tornato. Edgar Allan Poe

Arrivando a ogni nuova città

Arrivando a ogni nuova città il viaggiatore ritrova un suo passato che non sapeva più d’avere: l’estraneità di ciò che non sei più o non possiedi più t’aspetta al varco nei luoghi estranei e non posseduti. (Italo Calvino, Le città invisibili)

Da molti anni non mi chiedo più

Da molti anni non mi chiedo più Quale posto è la mia casa E ho scoperto che la mia casa È insieme a me dovunque vada Cammino senza legami Ho solo il vento che mi insegue E il tempo non mi riguarda Perché il tempo mi appartiene. (Modena City Ramblers, il fabbricante di sogni)

Il solo vero viaggio

Il solo vero viaggio, il solo bagno di giovinezza, non sarebbe quello di andare verso nuovi paesaggi, ma di avere occhi diversi, di vedere l’universo con gli occhi di un altro, di cento altri, di vedere i cento universi che ciascuno di essi vede, che ciascuno di essi è. (Marcel Proust)